Paura del dentista: cos’è l’Odontofobia e come si cura

odontofobia

Di certo, l’appuntamento con il dentista non rappresenta per molte persone un incontro piacevole. La paura del dolore, e di conseguenza del medico, è una sensazione che accomuna bambini e adulti senza differenza d’età e rappresenta una delle paure più comuni nell’uomo.

La paura delle visite dentistiche può rappresentare fonte di notevole stress, che raggiunge in determinati pazienti livelli molto alti, tali da indurre in essi comportamenti persistenti e nocivi alla salute orale. Molti sono infatti i pazienti che, per ragioni diverse, hanno un rifiuto totale nei confronti della figura del dentista e quindi delle cure dentali. Questi comportamenti rientrano sotto la definizione di Odontofobia, una vera e propria patologia che consiste in uno stato intenso, ingiustificato, duraturo e non controllabile di paura nei confronti del trattamento odontoiatrico.

I pazienti che soffrono di Odontofobia secondo una recente analisi pubblicata dall’Organizzazione Mondiale della Sanità rappresentano il 20% della popolazione mondiale.

Ma quali sono le reali cause dell’Odontofobia?

  • Esperienze negative pregresse: nella maggior parte dei casi il disturbo ha origine da traumi psichici connessi alla figura del dentista avvenuti nel passato e radicati se avvenuti durante l’infanzia.
  • Ereditarietà e passaparola: la paura può essere infatti tramandata da familiari e conoscenti, che attraverso le loro esperienze e le loro opinioni, influenzano il paziente negativamente.
  • Paura del sangue e dell’ambiente dentistico: aghi, trapani e tutto ciò che è connesso agli strumenti medici può essere fonte di elevatissime ansie, che portano a rifiutare qualsiasi contatto con il proprio corpo.
  • Mancanza di una figura di riferimento: la paura delle cure odontoiatriche può nasce anche per una mancanza di fiducia nella figura del dentista o del medico professionista. Scegliere un’odontoiatra poco esperto o confidente con questa patologia può determinare un’aumento della paura. Per questo è molto importante scegliere un professionista competente e affidabile.

Questi fenomeni portano il paziente a vivere l’esperienza dentale come totalmente negativa o addirittura a rifiutare qualsiasi tipo di trattamento.

Ragione per cui il trattamento dell’ansia e del dolore rappresenta una parte integrante del lavoro di un dentista professionista nonché fondamentale per la cura del paziente odontoiatrico.

La Clinica Dentale Vincenzi si impegna quotidianamente nello studio di ogni caso clinico e nella conseguente selezione delle tecniche più idonee al paziente.

Nello specifico come si affronta l’odontofobia? Ecco le tecniche che utilizziamo in Clinica:

  • Iatrosedazione. Uno dei primi compiti del dentista è quello di saper tradurre in gesti, parole e dedizione partecipata la propria professione, che ha come scopo la salute, cioe’ l’armonia con il mondo orale. La fiducia deve essere alla base della relazione con il paziente, che dal canto suo deve essere informato e accompagnato nel percorso di cura. La iatrosedazione consiste proprio nel riuscire ad innescare un comportamento atto a influenzare positivamente il paziente.
  • Sedazione cosciente con protossido d’azoto e ossigeno: consiste nella tecnica di rilassamento del sistema nervoso centrale che pone il paziente in uno stato di calma e tranquillità mantenendo comunque lo stato di veglia. E’ una tecnica rivoluzionaria sconosciuta ai più che consente di cambiare la colorazione emotiva del dolore utilizzando gas non infiammabili e smaltibili dall’organismo attraverso la semplice respirazione.

Queste tecniche di rilassamento e di gestione dell’ansia vengono adeguatamente accompagnate dall’utilizzo di farmaci ed anestesie locali nel caso di operazioni complesse e delicate.

Andare dal dentista non deve essere una pena. Il consiglio è quello di informarsi sempre sulle tecniche a disposizione e di instaurare una relazione di fiducia con il vostro dentista.

Ma non ci fermiamo qui! La Clinica Dentale Vincenzi si aggiorna costantemente ed e’ al lavoro per studiare i migliori metodi per la gestione dell’ansia e del dolore.